domenica 3 agosto 2008

Fare finta di niente può aiutare ma non serve. Quando le cose non vanno, l'immaginazione può fare irruzione nella tua vita quanto le pare (o quanto ti pare) ma la situazione non cambia. Il reale ti sbatte al muro, gancio destro, montante sinistro e ginocchiata nelle palle. Se sei fortunato è sinistro, destro, low kick, gomitata. Ma l'esito è sempre lo stesso, stacchi le spalle dal muro e sbatti la faccia a terra. In bocca il sapore del sangue diventa quello della birra spillata da un fusto che sta per finire, svampita ma con un che di ferroso.
Isolarsi dal resto del mondo in un guscio di egoismo. Vivere senza seguire i dettami del cuore. Soffrire a oltranza ma non cedere alla rigidità della logica.
Tool. Dream Theater. Joy Division.
Mi hanno sempre fatto cagare i Dream Theater.

6 commenti:

JDM ha detto...

Anche a me i Driiim titer fan caaa'...molto meglio altro...x esempio Fugazi-Margin Walker/13Songs....ma solo x esempio!

La torta dal forno la esci quando e' cotta...e anche il dolore lievita...

Anonimo ha detto...

Sai bene che circa i Dream Theatre la penso come te.
Per il resto, capisco o credo di capire delle cose. Magari se ne parla a voce...
Gimmefuel

lucyVanPelt ha detto...

...il reale ti sbatte al muro e ti riempie di botte fino a quando non decidi di reagire. Hai 2 possibilità: 1.inizi a menare pure tu
2.lo lasci lì a prendere a cazzotti il muro.

Poi te ne trovi un'altra di realtà e quella continuerà a rovinare la tua vita quotidiana! (Calvin&Hobbes)

Anonimo ha detto...

I Drim tiater fanno cagare per davvero.. have Faith!

Claudio Bispuri ha detto...

Is it you Faith, my dear? You know, the blog leaves your comments unsigned, would you let me know if it was yours?
All the best, brother.

Anonimo ha detto...

Sorry, brotha..Yep, I'm Faith!!
What do you think about a drink or two one of these nights..just let me know..