domenica 24 agosto 2008

Dietro di me non c'è nessuno, se si esclude la prepotente e meravigliosa presenza della passiflora che oramai ha fagocitato quasi tutto il cancello. Ma dietro al cancello non c'è nessuno. Che si tratti dell'ombra intravista poco fa...? E no, era già dentro, e poi le ombre non bussano. Ok, sono ubriaco, ragiono da ubriaco e come sempre, per fortuna questo è solo l'inizio.
"Tesoro mio, mi sa che ti sbagli. Non hanno suonato e non c'è anima viva nel vicoletto."
"Esatto."
"Le', so che certe presenze non si presentano con parate e squilli di tromba ma a parte un lieve cambiamento di intensità vibratoria avvertito poco fa in casa, direi che al momento non ci sia davvero nessun indizio di una 'manifestazione sovrannaturale'."
"Madonna Cla', quando vuoi sai essere di un fastidioso davvero più unico che raro. E da quando avresti la capacità di accorgerti dei 'mutamenti dell'intensità vibratoria'? Hai una percezione inaspettatamente profonda per un ominicchio che fa finta di essere un grande."
Ma che ti ho fatto, Claudia? Ci conosciamo da qualche ora e già mi hai dato contro ogni qual volta ne hai avuto la possibilità. Sono solo uno strafottutissimo essere umano, e non credo di comportarmi in maniera particolarmente spocchiosa. Il mio unico problema è vivere accanto a una Cassandra che mai sbaglia e sapere più spesso di quanto io voglia che degli avvenimenti, messa giù brutale, di merda, si stanno per verificare. E a volte non capire, tanto da aver dovuto chiedere aiuto a Eleonora in più di un'occasione. Non credo che questo faccia di me un uomo pieno di sé stesso, anzi, tutt'altro. Non ho nessun problema a chiedere una mano a chicchessia, e soprattutto, quando mi trovo dinanzi ad accadimenti tanto devastanti, faccio tutto ciò che è in mio potere per preparare le persone implicate a sopportare il peso di quel che sta per succedere. So di non poter cambiare il corso degli eventi ma per lo meno mi adopero a far sì che le "vittime" possano avere un vantaggio sulla mazzata in arrivo. Inoltre non ho mai, mai parlato a Monica di questa sua facoltà. Chi sono io per darle un simile peso? Come potrebbe andare a dormire sapendo che nel sonno vede cose che ancora devono succedere o svela misteri dietro cui gli uomini sono da sempre? No, non esiste proprio, mi è toccata 'sta croce e me la tengo, amo troppo quella donna per vessarla con un peso di cui non ha colpa, non se ne parla, non lo saprà mai. E io continuerò a fare il possibile per dare anche solo un briciolo di sostegno, un margine seppur ridicolo a coloro i quali riuscirò a raggiungere prima del destino. 
Claudia mi fissa con gli occhi lucidi, sarà un pò brilla anche lei? A me continua a sembrare che riesca a leggermi dentro, mamma mia che situazione del cazzo. La guardo e mi sento morire mentre lei non perde occasione di darmi addosso. Eppure so che non c'è solo quello che vede l'occhio, poco fa ha anche detto che mi sarà vicino in questo viaggio, in questa missione, in questa cosa... il mio cuore, quel grandissimo fricchettone d'altri tempi, non fa altro che cantare quando le sono vicino. 
Chi sei, ti prego, dimmi chi sei...
"Credo di sapere chi sia, ma se non vuole presentarsi, approfittiamone per continuare a parlare del sogno."
Ah già, il sogno. Bel sogno del cazzo, sore', sogno del quale non hai capito un accidenti. "Sognai così forte che mi uscì il sangue dal naso". Non apprezzo DeAndré, anzi, se avesse solo scritto poesie o romanzi forse lo avrei letto. Ma non lo ascolto. Non mi piace, capita. Anche se il sodalizio con Fossati ha dato vita a pezzi di grande valore. Comunque. Eleonora mi fissa, ha la forchetta nella mano sinistra tenuta dalla parte dei rebbi e la destra va avanti e indietro sopra il piatto vuoto.
"C'è qualcosa che non va. Claudia, chiudici all'esterno, altrimenti rischiamo di richiamare l'attenzione su di noi. Più di quanto il mio stupido amico non abbia già fatto, intendo."
"Eleono', ma allora ce l'avete tutt'e due con me? Mò che ho fatto stavolta?"
"Pensi di essere il mio unico amico...? Non ce l'avevo con te, rilassati, tra un pò capirai. Claudia, penso che basti switchare fuori Hatross, comunque se ti serve ho il Delmanejell nella borsa."
"Vai in giro con quel libro...? E se ti si aprisse all'improvviso?"
"Figurati, è chiuso con un laccio di pelle um... con un laccio che reca incise le parole di Baal, il giuramento di sottomissione alla IX Legio. Sto più che tranquilla!"
All'improvviso mi rendo conto che vivere vicino a Monica non è poi così terrificante in confronto ad avere accanto una di queste due pazze. Anche se devo ammettere che in più di un'occasione la mia amica nera ha dimostrato che il mondo è un plurilogo del quale non si avrà mai completa conoscenza, ed è sempre meglio non negare nulla per non trovarsi di fronte a forze non accettate, solitamente piuttosto incazzose nei riguardi di chi ha la faccia tosta di dirgli negli occhi che non esistono. Aiuto.

5 commenti:

GeiDi ha detto...

Grande Claauuus...secondo me Selìììnnn ci ha' rovinati in tanti (anche Selèn pero')ma in zenzo bbuono.
Fossati mi piace...700gg,La pianta dell'Estathè, Discantaus,
Linderberger....pure Macrame'Macrate' ed un paio di pezzi sulla Disciplina della Terra e Ocuto/Gemini....

Claudio Bispuri ha detto...

Menomale che LiusiLiù VanPen ci ha fatti incontrare. Parlare con una persona che non conosci ma che vive nella tua dimensione, o in un'altra comunque ugualmente impicciata, è più figo di avere un amico immaginario. Pinolo non me ne voglia.

lucyVanPelt ha detto...

Sono contentissima di avervi "presentato", ma certe volte mi chiedo se non sia io a essere matta... in particolare quando non capisco un c...o di quello che diteeeee!!! :)

Andrea ha detto...

Te vojo bene clà...da quel che ho letto hai passato un brutto momento ma per fortuna me pare de capì che ora va meglio...un abbraccio con tutto l'affetto del mondo. Sei una grande persona e uno scrittore pazzesco!
Andrea (tuo fan ed ex-collega)

Claudio Bispuri ha detto...

André, per fortuna passo un sacco di brutti momenti, dei peggiori dei quali evito di scrivere.
Ci tengo a tranquillizzarti, non sono stato ricoverato per coma etilico o quant'altro, la cisterna ancora regge bene.
Te vojo bene anch'io, frate, quando vado allo SwanSongTattooStudio te faccio 'no squillo.
Ma sarai Andrea Little Eagles...?