venerdì 12 settembre 2008

Per oggi né Lies né Irae. Per oggi solo Amore.

Il 12 settembre di tre anni fa è morto mio padre.

Non so se è successo anche a voi, ma io ho sentito una parte della mia anima morire cantando. Il dolore è arrivato quando mi sono reso conto che non avrei più sentito quella voce, triste e profonda, che riusciva a tirarmi fuori da ogni buca da me scavata con le mie stesse mani. Anche quando mi ricoprivo di terra riusciva a trovarmi e riportarmi alla luce.

Per un pò di tempo, dopo la sua morte, la luce l'ho vista filtrare "dal fondo di troppi bicchieri" (Cose Preziose del Maestro Kaos) e avrei continuato così, "fino alla fine", giù, sempre più giù nel pozzo e non c'era più papà che potesse venire a salvarmi.

Ma qualcuno mi ha tirato una corda, e nella mia comoda oscurità, quella visione mi ha scosso dal torpore. Qualcuno pensava a me, ma dovevo trovare la forza di aggrapparmi alla fune e arrampicarmi fino a rivedere la luce. Avrei potuto ricordare il mio momento più felice e volare via, novello Peter Pan e correre ad abbracciare chi mi dimostrava amore. Ho faticato. Tanto, e fatico ancora. Ma se non fosse stato per Monica, sarei rimasto tranquillo nel mio nascondiglio, ad aspettare che i rampicanti chiudessero la bocca del pozzo, e addio Claudio.
Questo è il mio atto di amore per la mia donna. A ogni morte corrisponde una rinascita. Ti amo.

Non passa giorno ch'io non senta il canto di una sirena, a volte si trasforma in allarme e a volte in ninna nanna. E' facile sbagliare. Riconoscetemi simile a voi per le mie debolezze. Provo con tutte le forze ad essere un uomo migliore, ma sono convinto che si tratti di una contraddizione in termini.

Tempo fa sul lunotto posteriore di una macchina ho visto un adesivo che ho molto apprezzato. C'era scritta questa frase:
"I believe in dragons, good men and other fantasy creatures".

Per ora mi limito ai draghi.

13 commenti:

LucyVanPelt ha detto...

I believe in a small drummer who's like Charlie Brown, with many tattoos , a passion for the alcholics (or just for the idea of it),for literature and for a terrible kind of music... but he has also a great sense of huomour and a right dose of self-criticism. But, above all, he has a great heart and he can cry without lose his man's identity. I think that he's been a beloved child and someone, from heaven, still loves him and will loves him forever...

P.S. sorry for my scholastic english... with my love, Lucy

Claudio Bispuri ha detto...

Good grief, you made me cry.
Thank you, sister.

Marsel ha detto...

Hi Cla
I donno Y U'R gettin' on this language but I stay on cue.
My father had a cancer. 1 year ago.
We thought (and he was told by surgery specialist) he could seriously die.
But it wasn't. Now he is all right (65%) and we wait ....we spent 6 months on the edge...An other story: my uncle dead more than 15 years ago. He was 39. My mother's younger brother. Nobody knows why. Non Docs no PhDs had fuckin idea about. Quick gone in 3 days. I could go ahead with some more but I stop here. If there is someone by you to share time and love with it's ok. Or is better then less.
Good speed my friend...If I can say that.
Marsel

Claudio Bispuri ha detto...

Tu puoi dire quello che vuoi, Marce', quello che vuoi.
E' stato proprio quel maledetto segno zodiacale a portarsi via mio padre. E quello che sto facendo è ciò che hai detto, condivido tempo e amore con le persone che ho scelto. E da qualche mese passo un bel pò tempo con persone che non ho mai visto ma alle quali voglio bene, anche se non le ho mai abbracciate e non ci ho mai preso un aperitivo insieme.
Tu non puoi immaginare quant'è diventato importante l'avere scoperto 'sto spazio comune. O meglio, aver dato retta a certe "dottoresse".
Sono umano, molto umano, ma solo a sprazzi. Oggi piove, mò so' cazzi vostri.

Marsel ha detto...

Anche qui piove.
Prima o poi ci becchiamo Cla'.
Questo "spazio" aiuta il mio equilibrio.
C'e' stato un tuono ora.
Adesso.
Ciao.
Marsel

LucyVanPelt ha detto...

Leggere voi due, ultimamente, mi fa bene. E' che ho un gran bisogno di autenticità in 'sto periodo...

Marsel ha detto...

Ue Vecio....come ti sta' ?

Claudio Bispuri ha detto...

Ben, Marz, bene, solo che non riesco a mettere giù come vorrei il momento catartico del chiarimento alcolico (chiarimento un cazzo) con le mie svarie guide. Non sono nemmeno troppo preciso riguardo il mio ruolo nell'ordalia in arrivo, dio buttero maremmano. E mi rode un pò il culo, sai. Succede.
La Van Pelt (conosci il gruppo? Ora ha cambiato nome) ha detto al tuo chitarrista che adesso capisce meglio te di lui. Cominciamo a preoccuparci...?

Marsel ha detto...

Eh si' dai...!

lucyVanPelt ha detto...

maremma maiala, bispuri! mi fai venire in mente risposte che non posso dare, pensieri che non posso fare, riflessioni incredibili che niente hanno a che fare con la realtà! Porca miseria! E dire che ce la sto mettendo tutta per tenere i piedi per terra, per concentrarmi solo sulle mie cure e tu, invece... è proprio vero, siamo bravissimi a dimenticare i sogni e a seguire strade già asfaltate per non rischiare di bucare su uno sterrato... paura, la realtà mi fa paura

Marsel ha detto...

Sono io il chitarraro, Rob canta e sona el Baso...sempre tastar de corde...

Claudio Bispuri ha detto...

Mi riconfermo rincojonito.
Corde e accordi a parte, la VanZandt con le sue parole m'ha tranquillizzato, non sta cambiando, in verità è sempre stata così.
E sennò chi la frequentava, ahò.

Marsel ha detto...

Nobilitae Gens...