sabato 16 gennaio 2010

Look Me In The Eye Of Aricon mi osserva poco più in là. Trascino le mie Caterpillar lasciando profondi solchi e alzando più polvere di due bruchi intenti a farsi strada in un faggio secco. Fatico a smettere di scuotere la testa. Tutto questo è troppo. Se non fossi morto morirei.
"I don't like Cats, Claudio. Not to mention brucats, bwah ah ah aah aaaaahhhh!"
E' un idiota ma questo è il massimo che possa fare per allentare la tensione.
"Battutona, Merlin, l'anno prossimo a 'La Sai L'Ultima?'. Tempo fa pensavo di propormi a uno di quegli spettacoli televisivi in cui il pubblico si sbellica dalle risate per delle cazzate. E vorrei vedere, li pagano. Volevo presentare un monologo pieno di giochi di parole e battute nonsense, umorismo trasversale e macabro, un pò di frecciate alle donne e quel fenomeno di tua nipote al guinzaglio. Secondo te avrebbe funzionato?"
"Non so proprio di cosa parli, figurati se quand'ero vivo perdevo tempo a guardare la televisione. Figa e palletta, caro il mio bamboccio, scopare e giocare, scopare e giocare, altro che, ah!"
E così dicendo, comincia a grattarsi come un ossesso l'orecchio destro con la zampa posteriore, perdendo l'equilibrio e capriolando su se stesso per tornare alla posizione iniziale con gli occhietti neri di nuovo fissi nei miei.
"Stavamo dicendo...?"
"Parlavamo di fenomeni ma tu hai vinto. Quanto manca al pozzo?"
"Dipende. In teoria saremmo già dovuti essere arrivati ma credo tu abbia bisogno di adattarti. Stai ancora pensando a quel che hai lasciato dall'altra parte, vero?"
Vero. E come faccio a non pensare a Monica. Non me ne frega niente di essere morto, ormai, ma averla persa mi risulta intollerabile. Molto più di non rivedere mia madre o mia sorella. O Glauco. Daniele. Raffaella. Max. I miei amici. Eh sì, non mi sono ancora adattato. Monica. Sei stato il mio guado in un fiume di guano fin quando non ho deciso di affogare. Perché? Per quale motivo? Credevo davvero di essere in grado di fare qualcosa per salvare il tempo e l'esistenza? Ho davvero creduto alle parole di Eleonera? Mi sono sentito il Prescelto, l'Eletto, mentre invece ero solo Lelletto, il peggio soggetto dell'Appio Latino. Idiota. Morto e coglionato. Che fine che ho fatto.
Merlin trotterella verso il manipolo di improponibili eroi che mi precede. Si mette in scia dietro la non-morta e appena arrivato a tiro le infila il muso tra le chiappe. Claudia sghignazza voltandosi e cercando di mollare una sberla sul muso dello stupido cane che torna a razzo verso di me.
"Visto? Prova a farlo tu, altro che stupido cane!"
Lo so che mi ripeto, ma più passa il tempo e più mi convinco della cazzata fatta. Un morto, un pinolo gigante e una specie di spaventapasseri vestito da taglialegna insieme a una prostituta bulgara. Accompagnati da un minus habens a quattro zampe che legge il pensiero. Aiuto.
Norma. Lei non mi manca. E questo è strano, molto strano. La mia ombra bianca, la mia adorata disgrazia amara, la mia migliore scusa per qualsiasi negazione. No, mi dispiace, non saprei a chi lasciarla. No, davvero, non posso, devo tornare a casa a portarla fuori. Sì, mi piacerebbe ma chi può occuparsene ora è fuori Roma. Ho fatto tardi perché ha avuto una crisi epilettica, ho speso due piotte per operarla e non posso manco permettermi una cena al cinese, devo scappare perché ha problemi di incontinenza da castrazione. Povero amore, che iddio mi fulmini. Qui non c'è Norma, non ci sono scuse. "Fare o non fare, non c'è provare". Ma che cazzo dobbiamo fare?
Il cielo è un ombra sulle cime bianche delle montagne della follia. Grossi uccelli di un nero più nero del nero girano in tondo sui giganteschi alberi di una foresta alcuni chilometri più avanti. In poco spazio la natura sboccia dimenticando la zona pressoché brulla sulla quale camminiamo. Non c'è una stella che ci illumini, il chiarore pare provenire da tutto quello che abbiamo intorno, l'essenza luminosa che resta dopo la morte. In morte, tiro dritto senza pormi altre domande, arriverò quando arriverà il momento, ma fino ad allora i fantasmi dei vivi, i volti del bene perso, renderanno più pesante ogni mio passo.
Guardo Claudia. Le sue gambe, il suo culo. Non provo nulla, non un briciolo di desiderio. Forse solo la tristezza che mi suscita la mancanza di emozioni. La stessa tristezza del senso di perdita. Mamma mia che fine che ho fatto.
Uno dei lontani uccelli si getta in picchiata a una velocità inimmaginabile per schiantarsi al suolo. Dal turbinio di penne e piume nere provocato dall'impatto si innalza una sorta di sfera dorata. Raggiunti alcuni metri d'altezza, inizia a vibrare e a irradiare una luce fortissima, fino a costringerci a chiudere gli occhi. Quando li riapriamo, il volatile che si era fracassato a terra riprende il volo per raggiungere i compagni. So che quel che ho visto dovrebbe dirmi qualcosa ma non riesco a focalizzare il pensiero. Mi manca qualcosa per capire, forse non ho ancora in mano tutti gli elementi che mi occorrono per decifrare questo evento. O forse non c'è niente da capire e da questa parte chi è morto non può suicidarsi e si può divertire a provarci, boh. Ma la sfera d'oro?
Siamo quasi arrivati alla foresta. Tra gli enormi alberi, degli uomini nudi con dei larghi copricapi di foglie ci guardano. Non riesco a non ridere.
"Ma chi so'sti matti?"
"C'è poco da ridere, sono i Guardiani del Pozzo. Se non supereremo la prova non ci faranno passare."
"Sono tipo i Cavalieri del Tié dei Monthy Python?"
"Eh...?"
"Come non detto. Buongiorno stranieri, noi essere amici e venire in pace!"
Sento le fauci di Merlin chiudersi attorno al mio polpaccio.

4 commenti:

peppermind ha detto...

Fiquo, fiquo.
Non so come sei arrivato fin qui, ma ti leggo.

Claudio dei Norma ha detto...

Ma che cazzo sta succedendo, blogspot ha aperto il Mercatino Del Piccolo Spammer?
Quasi quasi mi rode il culo.

Claudio dei Norma ha detto...

Non ci credo...

VicKy ha detto...

E' incredibile!!
Cosa?
A. che Lies Irae mi riconosce e che posso commentare (cosa che mi è impossibile su Canile da un mese ormai)
B. che tutto questo spam tu non lo possa eliminare prima che compaia online...
What's happened?
Comunque, sei ritornato! Come zombie, ma sei ritornato :)